le mescolanze dell'io

L'inconscio, sia nell'uomo che nella donna, racchiude un'inesauribile fonte di creatività, da coltivare nella risoluzione dei conflitti intrapsichici e nella valorizzazione delle immagini, delle idee e del pensiero nella loro complessità.

La creatività si coagula, si Mescola all’Io e si trasforma in cambiamento, originando la metamorfosi delle espressioni artistiche, quali preziose potenzialità, spesso trascurate.

FRATTURE

FRATTURE

Il tuo Io Superiore e il tuo Io Inferiore sono collegati per mezzo di un cordone di luce fluida di colore dorato che, partendo dal tuo Io Superiore, entra nella tua testa e si allarga all’altezza del cuore come una triplice fiamma di colore blu, dorato e rosa. L’uomo ignora ciò e pertanto la sua triplice fiamma la percepisce di colore nero in una cellula ermetica fino a quando qualcuno intervenendo modifica il suo stato. Le fiamme si trasformano in immagini senza logica apparente e direttamente

FIGURAZIONI COLORE

FIGURAZIONI COLORE

L’uomo moderno soffre di solitudine: di una solitudine demoralizzante, angosciosa, intollerabile, come il freddo atroce di un inverno che non finisce mai. Il paradosso risiede nel fatto che, per comunicare realmente con l’altro, bisogna prima conoscere se stessi; e, per conoscere se stessi, bisogna essere se stessi, o meglio, diventare se stessi: e quindi saper amare la solitudine, saperla cercare e non fuggire; così come, per imparare a nuotare, bisogna cercare e amare il contatto con l’acqua,

FIGURAZIONI B/N

FIGURAZIONI B/N

L’uomo moderno soffre di solitudine: di una solitudine demoralizzante, angosciosa, intollerabile, come il freddo atroce di un inverno che non finisce mai. Il paradosso risiede nel fatto che, per comunicare realmente con l’altro, bisogna prima conoscere se stessi; e, per conoscere se stessi, bisogna essere se stessi, o meglio, diventare se stessi: e quindi saper amare la solitudine, saperla cercare e non fuggire; così come, per imparare a nuotare, bisogna cercare e amare il contatto con l’acqua,

  • Facebook App icona
FIGURAZIONI B/N

L’uomo moderno soffre di solitudine: di una solitudine demoralizzante, angosciosa, intollerabile, come il freddo atroce di un inverno che non finisce mai. Il paradosso risiede nel fatto che, per comunicare realmente con l’altro, bisogna prima conoscere se stessi; e, per conoscere se stessi, bisogna essere se stessi, o meglio, diventare se stessi: e quindi saper amare la solitudine, saperla cercare e non fuggire; così come, per imparare a nuotare, bisogna cercare e amare il contatto con l’acqua,

Go to link